Tutti gli articoli di Lorenzo

Finestre a taglio termico in alluminio bicolore

Sostituzione di vecchie finestre in alluminio freddo, con finestre profilo a taglio termico TGP68 (sezione 68/78) in grado di rispettare le più recenti esigenze e normative in materia di isolamento termico ed acustico. L’alluminio, verniciato con la tecnologia bicolore, è in grado di rispettare le caratteristiche di uniformità di colorazione esterne, consentendo nel contempo la scelta di una finitura interna che soddisfi le esigenze estetiche individuali.

Efficienza energetica – detrazioni 2019

Confermate le detrazioni fiscali anche per il 2019, sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31.12.2018 è stata pubblicata la Legge di Bilancio 2019 (L. 30.12.2018 n.145) che proroga per tutto il 2019 le condizioni di accesso ai benefici fiscali per l’efficienza energetica degli edifici (Ecobonus) e alle detrazioni per le ristrutturazioni (Bonus Casa), in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019.

Per tutte le informazioni sulle detrazioni stesse consultare il portale informativo: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it  

 

SERRAMENTI
E’ AGEVOLABILE LA SOSTITUZIONE DI FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI, DELIMITANTI IL
VOLUME RISCALDATO VERSO L’ESTERNO E VERSO VANI NON RISCALDATI CHE RISPETTANO I
REQUISITI DI TRASMITTANZA TERMICA U, (W/m2
K), RIPORTATI IN TABELLA 2 del D.M. 26
gennaio 2010.


CHI PUÒ ACCEDERE:
tutti i contribuenti che:
– sostengono le spese di riqualificazione energetica;
– posseggono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio.

PER QUALI EDIFICI:
– alla data della richiesta di detrazione, devono essere “esistenti” ossia accatastati o con richiesta di accatastamento in corso e in regola con il pagamento di eventuali tributi;
devono essere dotati di impianto termico, come definito dalla FAQ n.24 (http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf).


ENTITÀ DEL BENEFICIO:
è possibile detrarre il 50% delle spese totali sostenute dal 1.1.2019 al 31.12.2019; per un limite massimo di detrazione ammissibile di 60.000 € per unità immobiliare.


Pensiamo noi a produrre e presentare la necessaria documentazione. 


Necessitiamo dei seguenti dati:

    1. Ubicazione dell’edificio (in alternativa i dati catastali)

 

    1. L’anno di costruzione

 

    1. I dati anagrafici del proprietario o avente diritto alla detrazione

 

    1. La destinazione d’uso dell’edificio, se residenziale od altro

 

    1. La tipologia edilizia, es.: costruzione isolata, mono o plurifamigliare

 

    1. Superficie utile riscaldata in mq

 

  1. Numero unità immobiliari che compongono l’edificio
  2. Impianto termico esistente(*)

Clicca sulle immagini per ingrandire

(*)  1 – Tipo di impianto 

(*) 2 – Terminali di erogazione del calore

(*) 3 – Tipo di distribuzione

(*) 4 – Tipo di regolazione

(*) 5 – Tipo e numero di generatori presenti

(*) 6/8 – Vettore energetico prevalentemente utilizzato, presenza dell’impianto di condizionamento estivo, eventuali interventi di manutenzione straordinaria o ristrutturazione


Tre domande sulla finestra ideale

Quali sono i compiti che la finestra deve assolvere nell’ambito del sistema edificio?

Deve innanzitutto garantire un buon risparmio energetico ma deve anche garantire una buona illuminazione, l’areazione dei locali tramite sistemi controllati (come aperture ad anta e ribalta o microventilazione) e una buona sicurezza contro le intrusioni oltre ad essere un elemento estetico fondamentale sia per l’esterno che per l’interno di una abitazione.

Come deve essere progettata?

La finestra deve essere progettata per rispondere alle esigenze di isolamento, estetiche, e di qualità della vita richieste dagli utilizzatori, sia nel campo degli edifici privati che in quelli pubblici.

Quali prestazioni sono richieste ad un serramento?
  • Una buona tenuta alle infiltrazioni d’aria (spifferi) che abbassano la temperatura interna della casa.
  • Una bassa trasmittanza termica che:
    a) Limita perdite di calore dall’abitazione.
    b) Riduce l’ingresso del calore nelle stagioni estive.
  • Una elevata tenuta al carico del vento, infatti vetrate sempre più pesanti richiedono infissi con solide strutture per garantire una perfetta stabilità nel tempo.
  • Una elevata tenuta alle infiltrazioni d’acqua, che garantisca elevate preformances del serramento anche in condizioni climatiche eccezzionali.
  • Un isolamento acustico che possa garantire un buon comfort abitativo impedendo ai rumori di entrare.
  • Una buona trasmissione luminosa che permette tra l’altro una riduzione dei consumi elettrici.
Il serramento ideale è quello che consente il miglior equilibrio tra tutte queste prestazioni.